Yandabo  è  un  villaggio  posto  sulle  sponde  del  maestoso fiume Irrawaddy, dove la gente vive ancora seguendo antiche tradizioni in una quotidianità semplice e spontanea che  permette  al  viaggiatore  di  immergersi  nella  genuinità  di  questo  popolo.

Il  villaggio,  composto  da  quattrocento  famiglie che vivono in palafitte di legno e foglie di palma intrecciate, gravita intorno alla produzione di orci in terra-cotta che vengono ancora utilizzati per la conservazione del cibo e per raccogliere l’acqua piovana. La lavorazione segue metodi antichi, infatti le giare d’argilla sono cotte sotto piramidi di sabbia fluviale, poi messe ad asciugare al sole a centinaia nei cortili.

 

Poco distante dal villaggio un cippo bianco ricorda che questo fu il luogo dove venne stipulato nel  1826  il  trattato  di  pace  che  segnò  la  conclusione  della  prima guerra anglo-birmana.

Al di là del fiume, sorge un altro villaggio dove allevano bufali che vengono utilizzati per il trasporto e il lavoro nei campi. In tarda mattinata e al tramonto un affascinante rito stupisce il viaggiatore quando più di quattromila bufali vengono condotti nelle acque del fiume per rinfrescarsi e dissetarsi.

 

La sosta in questo luogo remoto regala esperienze uniche poiché  permette  di  immergersi  in  un  mondo  autentico  ed  immutato nel tempo.

 

Yandabo Home

Un  delizioso  resort  adagiato  sulle  sponde  del  maestoso  Irrawaddy  dove  un  arcaico  villaggio segue ritmi di vita autentici in armonia con la natura.

Al calar del sole Yandabo Home dona un’atmosfera magica che diffonde pace e serenità.

Sia che stiate navigando lungo la più importante via d’acqua  del  Myanmar,  sia  che  vi  troviate  a  condividere  esperienze con i locali contadini sul lento treno che corre lungo la strada ferrata lasciata in eredità dai coloni inglesi, una volta raggiunto il villaggio di Yandabo vi attende, in riva al fiume, un incantevole resort splendidamente inserito nel contesto in cui sorge e che, come le locali abitazioni, è costruito su palafitte per proteggersi dalle piene nella stagione delle piogge.

E’ una struttura affascinante molto confortevole, di design, realizzata in legno, elegante nelle linee e dotata di camere ampie, ben arredate, con bei pavimenti in teak e letti comodissimi.

Curatissimo il bagno, dotato di ampia doccia, biancheria candida, accessori e prodotti per il corpo prestigiosi.I pasti vengono serviti su ampie terrazze che si affacciano sul fiume, la cucina è curata e il servizio impeccabile.Il resort, che per scelta non ha televisione né tanto meno internet,  si  fornisce  di  elettricità  tramite  un  suo  gruppo  elettrogeno e dispone di un parco biciclette per eventuali passeggiate mattutine nel villaggio.

 

Lascia un commento.